Il “Social Media Marketing” appartiene all’insieme di tecniche di ‘Digital Marketing’ e ha lo scopo di incrementare la conoscenza del proprio brand e della relativa offerta, raggiungendo un target più esteso e composito. Mediante le piattaforme social si azzerano le distanze tra azienda e consumatore finale, favorendo un dialogo tra loro, un flusso comunicativo ininterrotto. Il brand può interfacciarsi agli utenti e collocarsi al loro pari, vanificando l’idea di un’entità inaccessibile e gerarchicamente superiore. Benché accomunati dalla volontà di avvicinare brand e consumatore, i social network presentano caratteristiche e funzionalità distinte che occorre considerare per avviare correttamente una strategia di comunicazione social. 

ValueBiz e l’utilizzo dei canali social

I principali social su cui sviluppiamo i nostri progetti sono:

  • Facebook = è il più storico dei social network ed il più utilizzato in Italia e nei paesi occidentali. Ha rivoluzionato il modo di comunicare, superando i vincoli spazio-temporali e promuovendo modalità interattive inedite. Permette di attuare iniziative di marketing mirate sfruttando la profilazione unica e dettagliata dei suoi utenti.
  • Twitter = specifico per la messaggistica istantanea, è il social prediletto da professionisti, personaggi di spicco e celebrità, ancora poco dalle aziende per la limitazione imposta nell’uso di caratteri a post. Molto diffuso nei paesi anglosassoni, consente di inviare messaggi o comunicati brevi a cui è possibile allegare immagini, video o link.
  • Google+ = nato nel 2011, si afferma come primo concorrente di Facebook per tipologia di funzioni e logiche di fruizione. Ciononostante, non ha ancora riscosso il successo sperato.
  • Pinterest = organizzato su una logica di “bacheche”, ha come principale obiettivo la condivisione di immagini, fotografie e video. È ben integrato con Facebook e Twitter. Molto in voga negli Stati Uniti, sta riscuotendo un buon successo anche in Europa.
  • Linkedin = studiato principalmente per aziende e professionisti, ha lo scopo di creare contatti lavorativi qualificati. Favorisce ai privati la pubblicazione del proprio profilo professionale. 
  • Instagram = progettato specificamente per i dispositivi mobili, consente di pubblicare foto e video. Dopo Facebook, è la piattaforma più utilizzata in Italia e sta diventando un must per aziende e privati.
  • Youtube = pensato per pubblicare video, permette inoltre di commentarli, condividerli su siti e/o social network. In ultimo consente la creazione di canali privati o aziendali.
  • Vimeo: primo concorrente di Youtube, sebbene per un pubblico più targettizzato e meno generalista.

Contattaci per avere maggiori informazioni, un parere professionale o un confronto di idee. Siamo a tua completa disposizione!